Il cinema sta ripartendo. Dopo il successo, sia dal punto di vista della partecipazione che del dinamismo della propria programmazione della 78° Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, oggi, 11 ottobre 2021, i luoghi della cultura (teatri e sale cinematografie) riacquistano dopo quasi un anno la piena capienza. Molte produzione, seppur in un periodo estremamente complesso sia dal punto di vista economico che organizzativo – le cui cause sono da riscontrarsi proprio nel protrarsi della pandemia – hanno riaperto i propri set.

Anche per sottolineare l’importanza di questa giornata, vi segnaliamo che inizieranno proprio oggi le riprese del nuovo film di Alessandro Aronadio, dal titolo che ci sentiamo di definire perfetto per festeggiare questo momento : Era Ora.

Il film vede Edoardo Leo (reduce dalla recente chiusura del set del suo prossimo film da regista, Lasciarsi un giorno a Roma e già protagonista del quarto lungometraggio di Aronadio, Io c’è e che qui veste i panni di Dante) e Barbara Ronchi (vincitrice di numerosi premi nella passata stagione per la sua interpretazione in Cosa sarà di Francesco Bruni e che nel corso nella 36° Settimana Internazionale della Critica di Venezia abbiamo visto nell’opera prima Mondocane di Alessandro Celli, che in Era ora sarà Alice) nel ruolo di una giovane coppia.

Ph. Fabio Iovino

Dante ha un bellissimo rapporto con la fidanzata Alice, ma ne ha uno davvero pessimo con il tempo. Assorbito da mille impegni, arriva sempre in ritardo e ha l’impressione che la sua vita stia scorrendo troppo velocemente. Il giorno in cui compie quarant’anni quell’impressione diventa incredibilmente realtà. Da quel momento Dante si ritrova a saltare in avanti di anno in anno, senza avere più controllo della sua vita.

Era Ora è un’esilarante e commovente romantic comedy su quello straordinario viaggio che ci ostiniamo a chiamare tempo. Scritto da Alessandro Aronadio e Renato Sannio, il film è una co-produzione BIM PRODUZIONE, PALOMAR e VISION DISTRIBUTION e distribuito in Italia e nel mondo da VISION DISTRIBUTION.

Non vediamo l’ora di vederlo e di potervelo raccontare.

di Joana Fresu de Azevedo