Una storia, forse, poco conosciuta nel mondo della musica è quella del rock latinoamericano. Fortunatamente, da dicembre è disponibile su Netflix un emozionante documentario, Rompan Todo, (produzione originale Netflix) che in sei episodi ci racconta, attraverso le parole di cantanti, musicisti e produttori, la storia di questo genere.

Charly García

Da La Bamba (1958) di Ritchie Valens fino ai giorni nostri, il documentario attraversa un arco temporale di più di cinquant’anni tra dittature e dissenso, con interviste originali (Fito Páez, Charly García, Andrés Ciro Martínez, ecc.), immagini d’archivio di concerti e fatti storici fondamentali per la storia dell’America Latina. Il rock, infatti, è una musica che non solo vuole far divertire gli ascoltatori, ma si sviluppa parallelamente alle questioni politiche e sociali del momento e nei suoi testi porta messaggi politici, di rottura con il passato, di recupero delle culture native. Pur essendo fortemente influenzati dal coevo rock anglofono, i musicisti decidono di cantare in spagnolo perché, come spiega Álex Lora cantante di El Tri, il roncanrol è concepito come una forma di comunicazione e quindi, vista la gran diffusione dello spagnolo, perché non continuare a parlare nella propria lingua.

Penso che sia sempre stato così, il rock and roll incita a questo, a liberarti di tutto lo stress e della cattiva energia che hai dentro.
Paco Ayala, bassista di Molotov

Figura centrale di questi episodi è Santiago Santaolalla, musicista e produttore argentino, nonché produttore esecutivo del documentario, che ha aiutato a far nascere e crescere moltissimi gruppi all’interno di questo complesso panorama. Molti gruppi non sono conosciuti in Europa, tra i più famosi troviamo Café Tacvba, band messicana che unisce l’alternative rock a ritmi messicani regionali; Soda Stereo, band argentina e Aterciopelados, band colombiana.

Café Tacvuba

Il rock latinoamericano diventa, quindi, uno strumento di dissenso e ribellione, simbolo di una generazione che aspira ad un futuro migliore e Rompan Todo riesce a trasmettere il senso di rabbia, ma anche la grande creatività e l’energia che lo caratterizza. Una visione coinvolgente ed emozionante, che vi farà scoprire tante perle musicali e di cui non potrete fare più a meno (qui trovate la playlist completa).

di Alice Dozzo