La campagna crowdfunding, che ha lo scopo di finanziare una parte fondamentale dei cortometraggi della serie “The Passengers”, è online sul portale IdeaGinger.
Il ricavato andrà a finanziare le animazioni dei monologhi scritti e ideati dagli stessi protagonisti, partecipanti del Progetto Housing First di Ravenna, Unione della Bassa Romagna e della Romagna Faentina. L’iniziativa e l’attivazione dei partecipanti è uno dei cardini, dei fondamenti dell’Housing First, e questa fase della lavorazione assume un’importanza ancora maggiore nella realizzazione di questi documentari.
Questi documentari brevi sono in una fase delicata della lavorazione perché, anche se sono in tanti a manifestare di credere nel progetto, i realizzatori di The Passengers hanno bisogno che tutti siano al loro fianco partecipando in maniera attiva alla campagna crowdfunding.

Guarda il video della campagna di crowdfunding per la realizzazione della serie The Passengers

The Passengers (I Viaggiatori) è una serie in 5 episodi che racconta le storie di un gruppo di partecipanti al progetto Housing First di Ravenna, Faenza, Lugo e Bagnacavallo e del loro viaggio verso un posto chiamato casa.

Il cammino di The Passengers è partito nel 2018, quando è iniziata la lavorazione del primo documentario in un appartamento Housing First a Ravenna. La società di produzione Kamera Film e gli autori Tommaso Valente e Christian Poli hanno da subito impostato il lavoro sull’idea di raccontare una tematica sociale lavorando a stretto contatto con i protagonisti e, allo stesso tempo, aspirando ad una distribuzione cinetelevisiva. In questo hanno trovato l’appoggio del consorzio SolCo e il sostegno dell’Emilia-Romagna Film Commission, che ha co-finanziato lo sviluppo della sceneggiatura.

Guarda il trailer di The Passengers

Da allora il progetto di abitare sociale e il documentario sono cresciuti di pari passo fino ad arrivare ad oggi. Il primo documentario, uscito nei festival e nei mercati nazionali ed internazionali, ha incontrato riscontri positivi importanti e, nell’ultimo bando di finanziamento alla produzione per opere cinematografiche dell’Emilia-Romagna Film Commission, ha ottenuto il punteggio più alto e una quota di co-finanziamento. Questo ha permesso di cominciare le riprese di una serie di episodi ambientati in altri 4 appartamenti tra Ravenna, l’Unione della Romagna Faentina e l’Unione della Bassa Romagna. La realizzazione di questi documentari non è quindi un’azione promozionale ma un vero e proprio riconoscimento di un valore in ambito cinematografico dell’azione di un progetto sociale come Housing First.

Questa la storia di Marino e di come ha vissuto il lockdown. Una di quelle che faranno parte della serie

La storia di questa serie, fino ad oggi, è quindi una storia di tanti, piccoli, faticosi successi che stanno portando i protagonisti ad un pubblico vero e proprio, fuori da un ambito puramente sociale per dimostrare che non esistono margini e centro, nella società, ma individui che si possono raccontare senza pregiudizi e con pari dignità.
Questa, però, è anche una storia di fatica, di passi molto piccoli e di spazi molto stretti che spesso ne rallentano la realizzazione, di ostacoli da superare, della continua necessità di guadagnarsi ogni volta la propria dignità. Per questo motivo le risorse rischiano di non essere mai sufficienti. Da questa esigenza è nata la necessità di lanciare questa raccolta fondi. La redazione tutta di Kontainer16 è affianco ai The Passengers in questa campagna.

di Joana Fresu de Azevedo