Con gli occhi chiusi hanno tutti una faccia onesta; li divide il risveglio; diventano buoni e cattivi (Ho Chi Minh)

I buoni dormono meglio, ma i cattivi, da svegli, si divertono molto di più (Woody Allen).

Il Bene e il Male sono i due eterni poli che si contrappongono e nel contempo si attraggono. Attorno a loro si sviluppano storie ataviche e contemporanee, reali o mitiche, letterarie, teatrali, musicali. Neanche i giochi e le favole ne sono indenni. 

In ogni storia dove c’è un eroe buono ci deve essere necessariamente un cattivo. D’altronde senza i cattivi cosa farebbero i nostri eroi per dimostrare di essere buoni?

Si comincia dalla scuola con la lavagna divisa in due, da un lato i Buoni, dall’altro i Cattivi, secondo un elenco compilato dal/dalla capoclasse, generalmente una carogna leccapiedi.

Così già il maestro Perboni in Cuore di De Amicis classifica gli alunni in buoni e cattivi. Garrone anima nobile nei buoni, Franti una faccia tosta e trista, che fu già espulso da un’altra sezione nei cattivi.

Umberto Eco invece ne da un’altra lettura: In quel mio saggio (*) non potevo dunque che identificare nell’opera un solo personaggio positivo, Franti, la cui grandezza morale e le cui ragioni sentimentali e sociali emergevano a dispetto dell’acrimonia con cui l’autore e il suo piccolo diarista filisteo ce lo presentavano. (* Umberto Eco, Elogio di Franti, in Diario Minimo, Milano, Mondadori 1963).

A sottolineare che non sempre il limite tra buono e cattivo è così marcato e definito.

Nella realtà possiamo essere tutti buoni e tutti cattivi, a volte dipende da che parte siamo seduti. Per citare Berthold Brecht: Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

In questa contrapposizione tra bene e male, tra buoni e cattivi non poteva mancare il Cinema.

Nei film i cattivi sono spietati criminali, assassini psicopatici, scienziati folli che vogliono distruggere il mondo, spie al servizio di potenze straniere, militari guerrafondai, banchieri e finanzieri senza scrupoli, politici corrotti, demoni infernali, mostri alieni e così via. Sono crudeli, violenti, freddi e determinati nel rovinare la vita del buono di turno e costringerlo ad intervenire. Tutta la cattiveria di cui sono capaci è però funzionale e perfettamente in grado di fare la fortuna di un film.

Migliori sono i cattivi, e migliore sarà il film diceva Alfred Hitchcock.

I buoni invece sono a volte comuni mortali che si ergono, o si trovano loro malgrado coinvolti nella vicenda, in difesa dei deboli, altre sono poliziotti, avvocati, insegnanti, altre ancora agenti segreti, cavalieri senza macchia e senza paura, non mancano neanche i supereroi coi superpoteri.

Comunque, alla fine, è il cattivo che da una ragione di essere al buono, esaltandone la figura e le azioni, costringendolo ad essere pronto a tutto pur di impedirgli di portare a termine i suoi propositi malefici e difendere gli ideali positivi di una società che poi tanto buona e giusta proprio non è.

Bisogna però fare attenzione perché nel cinema ci sono alcune figure che compaiono indifferentemente sia tra i cattivi che tra i buoni, ad esempio gli avvocati come David Kleinfeld (Sean Penn) in Carlito’s Way (Brian De Palma 1993) avvocato della mala che pian piano si trasforma in un gangster e finisce tra i cattivi, invece Frank Galvin (Paul Newman) ne Il verdetto (Sidney Lumet 1982) fallito e alcolizzato, ha un risveglio di coscienza a fronte di un caso di ingiustizia e finisce tra i buoni.

I poliziotti, nello stesso film La calda notte dell’ispettore Tibbs (Norman Jewison 1967) uno finisce tra i cattivi, Bill Gillespie (Rod Steiger) razzista e violento e l’altro Virgil Tibbs (Sidney Poitier) uno dei migliori elementi della squadra omicidi di Filadelfia tra i buoni.

Gli alieni, ovviamente Alien tra i cattivi, E.T. tra i buoni.

I computer e i robot Hall 9000, 2001 Odissea nello spazio (Stanley Kubrick 1968) tra i cattivi, mentre R2-D2, presente in tutti i film della saga di Star Wars, tra i buoni.

Altra attenzione va posta ai cambiamenti della società, perché nel cinema sono avvenuti cambi di tendenza che hanno mescolato le carte, ad esempio gli indiani (nel senso dei nativi americani) che comparivano nella lista dei cattivi fino al 1970, sono passati poi nella colonna dei buoni con l’avvento di film come Soldato blu (Ralph Nelson 1970) e Il piccolo grande uomo (Arthur Penn 1970), col corrispondente passaggio dei sedicenti civili bianchi nella colonna dei cattivi quali avidi e brutali colonizzatori.

Ora immaginiamo di dividere lo schermo a metà, come la lavagna della scuola, da una parte mettiamo i Buoni e dall’altra i corrispondenti Cattivi e cominciamo. Ne ho scelti una trentina, più o meno quanti i componenti di una classe.

Kong enorme gorilla adorato dagli indigeni dell’Isola del Teschio Carl Denham (Robert Armstrong) regista della troupe che cattura Kong e lo esibisce a New York
King Kong (Merian C. Cooper, Ernest B. Schoedsack 1933)
Biancaneve una bambina bella e gentileLa regina Grimilde sua malvagia matrigna
Biancaneve e i 7 nani (David Hand 1937)
Robin Hood (Errol Flynn) principe dei ladri nemico del principe GiovanniLo Sceriffo di Nottingham (Melville Cooper) fedele al principe Giovanni, il suo compito è catturare i fuorilegge
La leggenda di Robin Hood (Michael Curtiz, William Keighley 1938)
Dorothy Gale (Judy Garland) una ragazzina trasportata dal vento nel paese dei Munchkin per tornare a casa dovrà raggiungere il  mago di Oz che esaudirà il suo desiderioStrega dell’ovest (Margaret Hamilton) che fa di tutto per impedirglielo
Il mago di Oz (Victor Fleming 1939)
Rick Blaine (Humphrey Bogart) gestore del Rick’s Café Américain a CasablancaMaggiore Strasser della Gestapo (Conrad Veidt)
Casablanca (Michael Curtiz 1942)
George Bailey (James Stewart) uomo onesto e altruistaHenry Potter (Lionel Barrymore) avido e disonesto banchiere
La vita è meravigliosa (Frank Capra 1946)
Will Kane (Gary Cooper) sceriffo di HadleyvilleFrank Miller (Ian MacDonald) e la sua banda più tutti i cittadini di Hadleyville
Mezzogiorno di fuoco (Fred Zinnemann 1952)
Christine Vole (Marlene Dietrich) donna misteriosa e ambigua disposta a tutto pur di salvare il marito dall’accusa di omicidioLeonard Vole (Tyrone Power) tenebroso e traditore di lei marito processato per omicidio
Testimone d’accusa (Billy Wilder 1957)
Non c’è un vero e proprio eroe buono Norman Bates (Anthony Perkins) uno dei peggiori cattivi, educato, generoso, fragile, con modi estremamente gentili che nasconde un lato oscuro di violento psicopatico
Psyco (Alfred Hitchcock 1960)
Blanche Hudson (Joan Crawford) una donna paralizzata in balia della folle sorella, ma con un passato non limpidoJane Hudson (Bette Davis) la sorella che ha trasformato la loro dimora fatiscente in una casa degli orrori
Che fine ha fatto Baby Jane? (Robert Aldrich 1962)
Atticus Finch (Gregory Peck) avvocato, paladino della giustizia e dell’uguaglianza razzialeBob Ewell (James Anderson) uomo violento segregazionista e razzista e i cittadini di Maycomb Alabama
Il buio oltre la siepe (Robert Mulligan 1962)
James Bond (Sean Connery) colto e raffinato agente segreto del controspionaggio britannicoErnst Stavro Blofeld (Anthony Dawson) il Numero Uno fondatore della SPECTRE
Agente 007 – Thunderball (Terence Young 1962)
Il biondo (Clint Eastwood) cacciatore di taglie, il buono che si batte a “triello” con gli altri dueSentenza (Lee Van Cleef) il sicario cattivo e Tuco Ramírez (Eli Wallach) il brutto
Il buono, il brutto, il cattivo (Sergio Leone 1966)
Alexander DeLarge (Malcolm McDowell) è antisociale, brutale, cattivo di natura, è la violenza, l’efferatezza fatta persona Alexander DeLarge (Malcolm McDowell) che viene costretto a diventare buono con un programma di rieducazione che lo priva del libero arbitrio
Arancia meccanica (Stanley Kubrick 1971)
Randle Patrick McMurphy (Jack Nicholson) non è proprio buono, è un piccolo delinquente che si finge pazzo per evitare il carcereMildred Ratched (Louise Fletcher) tirannica e spietata infermiera dell’istituto psichiatrico che dovrà valutarlo
Qualcuno volò sul nido del cuculo (Miloš Forman 1975)
Obi-Wan Kenobi (Alec Guinness) Cavaliere e Maestro JediDarth Vader (James Earl Jones – voce) Cavaliere Jedi convertito al male e Signore Oscuro dei Sith
Star Wars (George Lucas 1977)
Clark Kent/Superman (Christopher Reeve) super eroe che utilizza i super poteri di cui è dotato per lottare contro il maleLex Luthor (Gene Hackman) supercriminale intende eliminare Superman ostacolo ai suoi folli piani megalomani
Superman (Richard Donner 1978)
Wendy Torrance (Shelley Duvall) e Daniel Torrance (Danny Lloyd) rispettivamente moglie e figlio di Jack Torrance, entrambi vittime della sua folliaJack Torrance (Jack Nicholson) aspirante scrittore in crisi e impazzito guardiano invernale di un albergo isolato sulle montagne del Colorado
Shining (Stanley Kubrick 1980)
Indiana Jones (Harrison Ford) professore universitario archeologo-avventurieroRené Belloq (Paul Freeman) archeologo mercenario alleato dei nazisti
I predatori dell’arca perduta (Steven Spielberg 1981)
Rocky Balboa (Sylvester Stallone) Campione mondiale di box made in USAIvan Drago (Dolph Lundgren) il gigantesco Io ti spiezzo in due made in ex CCCP
Rocky IV (Sylvester Stallone 1985)
Leonard Lawrence “Palla di lardo” (Vincent D’Onofrio) vittima impazzita delle angherie subiteSergente Maggiore Hartmann (Ronald Lee Ermey) addestratore carnefice del Corpo dei Marines
Full Metal Jacket (Stanley Kubrick 1987)
Batman (Michael Keaton) l’unico supereroe che non possiede superpoteriJoker (Jack Nicholson) psicopatico criminale la cui follia lo rende pericolosamente imprevedibile
Batman (Tim Burton 1989)
Paul Sheldon (James Caan) più che buono vittima innocente, scrittore che decide di far morire Misery, la protagonista dei suoi romanziAnnie Wilkes (Kathy Bates) psicopatica lettrice dei romanzi di Sheldon che non accetta la morte della sua amata eroina
Misery non deve morire (Rob Reiner 1990)
Clarice Starling (Jodie Foster) agente dell’unità di scienza del comportamentoHannibal Lecter (Anthony Hopkins) uno dei più pericolosi serial killer e antropofago
Il silenzio degli innocenti (Jonathan Demme 1991)
William Somerset (Morgan Freeman) vecchio poliziotto vicino alla pensione John Doe (Kevin Spacey) serial killer che uccide le sue vittime seguendo i sette vizi capitali
Seven (David Fincher 1995)
Matilda Wormwood (Mara Wilson) è una bambina di sei anni dolce e gentile dotata di un’intelligenza straordinariaAgatha Trinciabue (Pam Ferris) è la sadica, spietata, crudele, spregevole enorme direttrice della scuola di Matilda
Matilda 6 mitica (Danny DeVito 1996)
Erin Brockovich (Julia Roberts) precaria in uno studio legale indaga sulla compagnia che ha contaminato le falde acquifere di una cittadina californiana Pacific Gas and Electric Company, la compagnia inquinatrice che ha provocato malattie ai residenti, e i suoi avvocati
Erin Brockovich – Forte come la verità (Steven Soderbergh 2000)
Elmer Robinson (John Travolta) vicecapo della squadra omicidi di New YorkRaymond Fernandez (Jared Leto) e Martha Beck (Salma Hayek) coppia di efferati criminali che circuiscono vecchie vedove o zitelle danarose depredandole e poi uccidendole
Lonely Hearts (Todd Robinson 2006)
Ed Tom Bell (Tommy Lee Jones) più che buono è l’inadeguato Sceriffo della ConteaAnton Chigurh (Javier Bardem) spietato e infido killer dotato di un’arma inusuale
Non è un paese per vecchi (Joel ed Ethan Coen 2007)
Django (Jamie Foxx) uno schiavo nero e il Dottor King Schultz (Christoph Waltz) ex dentista ora cacciatore di taglie suo liberatoreCalvin Candie (Leonardo Di Caprio) proprietario terriero razzista e schiavista e Stephen (Samuel L. Jackson) il suo “negro di casa”
Django Unchained (Quentin Tarantino 2012)

Chiudo con una frase di William Faulkner: Dei cattivi puoi fidarti. Quelli almeno non cambiano.

di Silvano Santandrea