Una principessa Grace Kelly e non solo perché aveva sposato il Principe Ranieri di Monaco: In questi giorni avrebbe compiuto 90 anni. Un’occasione per ricordarla anche se i suoi film, in cui emerge il suo volto regale e la sua eleganza, difficilmente possono essere dimenticati. La si iniziò a notare con Mezzogiorno di fuoco (1952) di Fred Zinnemann,dove rivestiva il ruolo della giovane moglie dello sceriffo Will Cane (Gary Cooper) e successivamente  come la bionda moglie di  un antropologo britannico che in Kenya si innamora del cacciatore bianco Clark Gable nel film Mogambo (1953) di John Ford. Interpretando La ragazza di campagna (1954) di George Seaton ottenne l’Oscar. Nel film è la moglie di un attore inglese che vittima del marito semialcolizzato ad un certo punto s’innamora di un regista. Ritornerà a lui con affetto dopo il suo ravvedimento e il ritorno alle scene.

Grace Kelly e James Stewart in La finestra sul cortile (A. Hitchcock, 1954)

Ma la figura di Grace Kelly  è legata soprattutto ai tre film interpretati per il mago del brivido Alfred Hitchcock che imprimono una svolta decisiva alla sua carriera. In La finestra sul cortile (1954), dove è una vera rivelazione, è l’affascinante Lisa, la fidanzata di un abile fotoreporter che si trova costretto nel suo appartamento da una gamba ingessata e che per sfuggire alla noia passa il tempo spiando dalla finestra che guarda il cortile: scoprirà che il vicino di casa  ha ucciso la moglie. Un Hitchcock in perfetto equilibrio tra suspense e humour. In Il delitto perfetto, anch’esso del 1954, è Margot che uccide, per difendersi, il sicario mandato dal marito (Ray Milland) per eliminarla ed  ereditarne i quattrini e che, aiutata da un uomo innamorato di lei, alla fine aiuta gli  investigatori a scoprire la verità. Ma dove la sua bellezza e regalità risplende è in Caccia al ladro (1955)  nel ruolo della figlia di una ricca villeggiante in un albergo di lusso della Costa azzurra che si innamora del Gatto (Cary Grant) accusato di furto di  preziosi gioielli e che lei aiuta a smascherare i veri colpevoli, o meglio la colpevole. Come dimenticarla nella scena del ballo?  Successivamente è brillante interprete dei film Alta società di Charles Walters a fianco di Bing Crosby e Frank Sinatra e Il cigno di Charles Vidor affiancata da un’altra Star Alec Guinness. Sono i suoi ultimi due film prima di sposare Ranieri di Monaco ed abbandonare la carriera di attrice.  Un tragico incidente accadutole nel 1982, purtroppo, la  toglie anche dalla scena della vita.

di Paolo Micalizzi