Questo argomento di discussione è infinito.
Vogliamo provare a fissare qualche punto fermo, in un modo del tutto arbitrario: il nostro.
Siamo però aperti a interventi, precisazioni ed eventuali contestazioni.
Come procediamo? Innanzitutto, e qui l’arbitrio impera, creiamo due graduatorie di valore, una per i libri e una per i film, a nostro giudizio insindacabile:

Fissiamo anche le categorie di giudizio, che naturalmente riguardano solo il film:

Aderenza al testo;
Ambientazione (scene e costumi);
Efficacia dei protagonisti.

Come primo titolo per lanciare la nostra rubrica Libro VS Film abbiamo scelto Il silenzio degli innocenti. Partiamo con la nostra analisi e le nostre graduatorie di valore.

Menzione speciale per il libro: l’autopsia con ritrovamento della crisalide nella bocca del cadavere
Menzione speciale per il film: i dialoghi tra Lecter e Starling

Diagnosi: Meglio il film (****) del libro (***).

di Daniela Goldoni