Un buon risveglio al mattino per i cinefili . Può avvenire, per chi non ha fretta di  prepararsi per andare a lavorare, sintonizzandosi sul canale 55 della televisione e vedere il programma Vite da Star. Capita, quindi, di poter almeno fare colazione in compagnia di Gregory Peck ripercorrendo la sua carriera e vedere, anche, al suo fianco la deliziosa Audrey Hepburn in Vacanze romane. Rivivere con Humphrey Bogart  le sue magistrali interpretazioni nel capostipite del cinema noir Il mistero del falco (1941) di John Huston, nel mitico Casablanca (1943) di Michael Curtiz, nel  giallo Il grande sonno (1946) di Howard Hawks, nell’avventuroso Il tesoro della Sierra madre (1948)  o nel  drammatico film incentrato sulla boxe dove lui è un giornalista Il colosso d’argilla (1956) di Richard Brooks, ed altri film che hanno reso questo attore americano un grande mito del cinema.

Cosi, come mitici sono altre Star che capita d’incontrare nelle visioni mattutine. Judy Garland, per esempio, e le sue celebri e deliziose interpretazioni nel musical di Victor Fleming  Il mago di Oz (1939) oppure l’altro splendido musical Gigì (1958) di Vincent Minnelli, coperto di tanti Oscar. Ed ancora, Burt Lancaster nel robusto melodramma di Fred Zinnemann Da qui all’eternità (1953), la splendida Grace Kelly che ci allieta la mattinata rivedendola in alcune scene  dell’Hitchcockiano Caccia al ladro (1955) nel meraviglioso scenario della Costa azzurra, a fianco di Cary Grant. Rivedere anche quest’ultimo, altra grande Star di prima grandezza del mondo del cinema, protagonista dei film Notorius (1941) e Intrigo internazionale (1959) del maestro del brivido Alfred Hitchcock.

Caccia-al-ladro-Cinematographe.it_.jpg
Cary Grant Grace Kelly in Caccia al ladro (A. Hichtcock, 1955)

Oltre quaranta le “Vite” finora preparate da CineSony per far rivivere la storia delle Star più famose al mondo. Tra esse, non poteva mancare la capricciosa Liz Taylor, dai suoi primi passi in Torna a casa Lassie (1943) di Fred M. Wilcox e Gran Premio (1944) di Clarence Brown fino ai grandi successi di Cleopatra (1963) il Kolossal di Joseph Mankiewcz o La gatta sul tetto che scotta (1958) di Richard Brooks, a fianco di un bravissimo Paul Newman, altra Star, e non poteva essere altrimenti, omaggiata dal programma. Vi figurano, anche, Marlon Brando, Frank Sinatra, Lauren Bacall, Ingrid Bergman, Ava Gardner, Rita Hayworth, Kirk Douglas, Bette Davis, Marylin Monroe: altre Star che hanno fatto sognare milioni di spettatori. E non  mancano Star di casa nostra come Sophia Loren, Claudia Cardinale, Gina Lollobrigida che ad Hollywood hanno avuto grande successo.

Un’occasione, anche, per chi ha il tempo di  farlo, per ripercorrere attraverso  queste Star la Storia della Mecca del Cinema, poiché ne raccontano  la loro brillante carriera  ma anche  le vicende, belle o drammatiche, che hanno caratterizzato la loro vita in America.

di Paolo Micalizzi