Stan e Ollio, ovvero Stan Laurel e Oliver Hardy sono stati due attori statunitensi che hanno recitato insieme in oltre 100 film formando il duo comico più amato della Storia del Cinema. Li si vide l’ultima volta, nel 1951, nel  film Atollo K di Leo Joannon dove, seppur vecchi e stanchi, continuarono a far sorridere gli spettatori. Li rivedremo in aprile nelle sale cinematografiche italiane, dopo essere stato presentato l’anno scorso alla Festa del Cinema di Roma, nel film, che s’intitola semplicemente Stanlio e Ollio, dove a ridar loro vita saranno gli attori Steve Coogan (Stan) e John C. Reilly (Ollio), impressionanti nella loro trasformazione. Un film, che nelle intenzioni del regista Jon S. Bard, vuol sottolineare l’importanza dell’amicizia, dell’amore e della comprensione. Il film, infatti, si concentra sugli ultimi anni della loro carriera quando dopo tre anni dal loro ultimo film, riscoprono la gioia di lavorare insieme. Ignorando il loro periodo d’oro.

coverlg_home
Steve Coogan John C. Reilly sono il celebre duo comico nel biopic Stanlio e Ollio (2018)

Che è quello più conosciuto e che viene riproposto in Festival del cinema muto ma anche, periodicamente, in televisione. Un periodo  in cui, entrambi provenienti dal music hall, danno inizio ad una  serie lunghissima di film di vario metraggio, in cui sono goffamente contrapposti: l’uno (Stan) magro, l’altro grasso. Lavorano dal 1926 per il regista Hal Roach in una serie di film comici arricchite spesso da scene di  torte in faccia. Il primo loro lungometraggio è Muraglie (1931) di James Parrott in cui i due compari , finiti dietro le sbarre,  evadono durante una rivolta  e, dipinti di nero, si nascondono in una piantagione. E’, forse, la loro opera più conosciuta, insieme a Frà Diavolo, lungometraggio di  Hal Roach e Charles  Rogers. Qui i due vagabondi vengono aggrediti  e  derubati dai banditi. Diventeranno  banditi a loro volta, ma incapperanno  nel terribile Frà Diavolo che non li ucciderà ma li prenderà al suo servizio. Alla fine saranno salvati da un provvidenziale toro. La loro è una filmografia nutritissima  in cui faranno ridere attraverso i loro gesti, la loro mimica. Li vediamo in tante situazioni, dall’andare in guerra all’adozione di un bambino, ballare e cantare. Molto noti sono anche film come I fanciulli del west (1936), Avventura a Vallechiara (1938), I diavoli volanti (1939), C’era una volta un piccolo naviglio, Allegri imbroglioni. Il loro contrasto fisico dà vita sempre a un contrasto comico. E le  risate sono assicurate. Film da non perdere, quelli da loro interpretati, se capita l’occasione di rivederli. Buon divertimento!

di Paolo Micalizzi