Da tempo cullavo l’idea di lanciare un progetto editoriale che trattasse di cultura cinematografica. Per lungo tempo ho regolarmente accantonato ciò che pareva un’idea suggestiva, ma di impossibile applicazione. Poi nel Dicembre 2017, arriva la provocazione necessaria, ciò che finalmente poteva muovere le acque. Occorreva una proposta lanciata con spregiudicatezza e soprattutto senza i cavilli e le remore costruite in anni di ri-pensamenti.

La proposta indecente fu avanzata da Joana, al termine di una riunione che sembrava avere già sviscerato tutto ciò che occorreva per ripresentare la nuova edizione 2018 del sedicicorto.

… e se costruissimo un blog di cinema? Sembrava la solita boutade di fine meeting, utile per sdrammatizzare la tensione di due ore di un ordine del giorno particolarmente affollato.

Ho cominciato ad avere sospetti su qualcosa di diverso quando, gli intervenuti invece di infilarsi il cappotto per congedarsi, rimasero aggrappati con grande curiosità a quella proposta strampalata.

Trascinato dall’ondata anomala di entusiasmo, quella notte misi le mani su blogspot.com e registrai la prima pagina di un ipotetico magazine di cinema. Alle ore 02.30, del 16 Gennaio 2018,  la strana creatura, fu battezzata con il nome di Kontainer16.

img_20190115_215850
Il logo ufficiale del nostro web-magazine, Kontainer16

Kontainer, come riferimento ad un raccoglitore multiuso, adatto per essere utilizzato nei vari tipi di trasporto. Le nostre idee pian piano avrebbero trovato posto dentro quell’insolito contenitore mediatico. Create, ricercate, raccolte, ordinate, le nostre idee di Cinema prendevano forma e venivano trasportate dentro la rete di cinefili accaniti o di semplici curiosi.

Non poteva mancare nella definizione del nome l’elemento numerico che contraddistingue da sempre il Sedicicorto International Film Festival. Per cui il terminale di quell’appellativo non poteva che essere lo scaramantico numero 16.

Nell’arco di un anno si sono alternati nelle vesti di probabili ed improbabili recensori, 24 autori proponendo 218 articoli.

Tra le varie iniziative da evidenziare la media-partnership con il Festival del Cinema di Porretta Terme, e le indimenticabili trasferte ai festival di Venezia, Torino, Trieste.

E che dire del nostro inviato da Shanghai (Clara Longhi), a dimostrazione che il taglio artistico del cinemagazine è diventato davvero internazionale.

Piacevole ricordare anche alcuni articoli redatti da critici affermati. Lo spirito è rimasto quello iniziale, con una passione che risulta ancora dilagante. A novembre 2018, si è poi pensato di cambiare abito, e la nuova veste grafica risulta ancora più fruibile e professionale. La sfida resta aperta e, come cita il payoff del titolo, cerchiamo di continuo elogi o stroncature senza la pretesa di diventare critici assillanti.

Buon compleanno, nostro piccolo K16!  Ti auguriamo almeno altri 16 di questi giorni!

di Kastel